G. Marconi

Liceo

Nel maggio del 1923, quando la "Riforma Gentile" istituiva i Regi Licei, nasceva a Parma il "MARCONI", dedicato al grande scienziato, nobel della fisica nel 1909, che a soli 22 anni aveva brevettato il telegrafo senza fili e aperto il grande campo delle telecomunicazioni.

È il primo e, per tanti anni, l'unico liceo scientifico della Città che si prefigge di "sviluppare ed approfondire l'istruzione dei giovani che aspirano agli studi universitari nelle Facoltà di Scienze e di Medicina e Chirurgia, con particolare riguardo alla cultura scientifica (Rif. Gentile, Art. 60)".

Da allora, il Liceo Marconi ha sempre mantenuto la rotta su questo primario obiettivo, attraversando da protagonista le vicende sto-riche di Parma contribuendo alla formazione di un numero rilevante di cittadini che si sono poi distinti in vari campi, dall'imprenditoria alle professioni, dalla ricerca universitaria all'amministrazione civica.

Tra gli anni sessanta e settanta, il nostro liceo ha saputo trasformarsi assicurando una struttura e un'organizzazione in sintonia con gli ideali ispiratori della democrazia e garantendo così a tutti i ragazzi capaci una promozione culturale e sociale. Proprio per rispondere alle nuove esigenze della società civile, il Liceo non ha esitato ad affrontare in quegli anni, era il 1977, un grande progetto di innovazione e di sperimentazione che offriva alla città il primo Liceo Linguistico, a cui subito dopo si affiancava un indirizzo "informatico" (divenuto poi indirizzo "Brocca" e infine Liceo delle Scienze Applicate).

Ancora oggi il Liceo, caratterizzato da una dirigenza attenta alle richieste degli utenti e alle molteplici sollecitazioni della società, ha dimostrato di essere protagonista del cambiamento, ampliando la gamma delle opportunità di studio, introducendo innovazioni didattiche, arricchendosi di nuove figure professionali e intraprendendo con l'università una proficua collaborazione che si concretizza nell'organizzazione di stages e di pre-corsi di analisi matematica.

Elementi da tenere in considerazione:

  1. protagonismo dello studente: responsabilizzazione dei processi di apprendimento,dei cambiamenti, delle problematicità;
  2. dinamismo del sapere: attuazione di strategie che si avvalgono di esperienze del mondo reale, che offrono competenze spendibili anche nei contesti della vita quotidiana ed extrascolastica;
  3. relazione educativa: promuovere il benessere personale dell‘allievo con un dialogo diretto e confermante;
  4. rivolgere il sapere disciplinare al raggiungimento delle competenze strategiche;

Ambiti di intervento

  • nell‘ordinaria attività didattica e negli interventi realizzati fino al 20% di tutte le discipline del curricolo;
  • nell‘ambito della flessibilità didattica organizzativa (recupero delle frazioni orarie);
  • nelle attività realizzate in orario aggiuntivo di insegnamento con sportelli (durante l‘anno scolastico) e con interventi didattico-educativi (al termine delle lezioni) negli ambiti dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico, storico-sociale per gli studenti delle classi prime, seconde, terze, quarte e quinte.

“La valutazione è espressione dell‘autonomia professionale propria della funzione docente nella sua dimensione individuale e collegiale, nonché dell‘ autonomia didattica delle istituzioni scolastiche. Ogni alunno ha diritto ad una valutazione trasparente e tempestiva” (Regolamento sulla valutazione, D.P.R. 26 giugno 2009, n. 122, art. 1).

L'adozione di una pluralità di metodologie consente di perseguire una tra le più importanti finalità formative generali, "imparare ad imparare", cioè sviluppare negli studenti un atteggiamento mentale volto all'apprendimento lungo tutto l‘arco della vita (life-long-learning), nella convinzione che corrette acquisizioni metodologiche rappresentino la più significativa valenza formativa del sapere e consentano, quindi, di maturare nel tempo la capacità di costruire la propria conoscenza in modo autonomo e consapevole (5^ competenza chiave del documento di Lisbona).

Dall‘anno scolastico 2013/2014, sono attivati il registro elettronico di classe e il registro elettronico del docente. Entrambi costituiscono elementi di un sistema innovativo a servizio degli studenti, dei genitori, degli insegnanti per

  • supportare il lavoro dei docenti;
  • realizzare la diffusione di informazioni on-line ed in tempo reale;
  • agevolare la comunicazione tra scuola, studenti e genitori.

I genitori, utilizzando le credenziali (username e password), potranno accedere al sito internet dove saranno visibili i dati riferiti al proprio figlio.

Il registro elettronico riporterà i voti delle verifiche e delle diverse prove orali/scritte/pratiche, inseriti, in un ragionevole lasso di tempo, dai docenti.

Il ricorso ai predetti registri non sostituisce il dialogo diretto con le famiglie che costituisce l‘ambito in cui la comunicazione diventa ascolto ed autentico strumento educativo. Il servizio è affiancato da comunicazioni tramite sms periodici per le assenze (3^, 8^, 13^...). I Docenti, inoltre, riceveranno le famiglie degli studenti in orario pomeridiano due volte all‘anno scolastico e in un‘ora settimanale di mattina, previo appuntamento con il Docente.

Liceo Scientifico "Guglielmo Marconi" di Parma - Erasmus +

Liceo Marconi di Parma - DELE

Liceo Scientifico "Guglielmo Marconi" di Parma - SIELE

Liceo Scientifico "Guglielmo Marconi" di Parma - DELF

Liceo Scientifico "Guglielmo Marconi" di Parma - Cambridge Qualifications

Informazioni

Indirizzo   Via Costituente 4/A, 43100 (PR)
Codice   PRPS030009
Telefono   0521282043
Fax   0521231353
Email   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pec   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cod. Uni   UFNCYE

Privacy

Codice in materia di protezione dei dati personali a tutti gli utenti che si collegano al sito www.liceomarconipr.edu.it, al fine di rendere edotti gli stessi in ordine alle modalità e finalità di trattamento dei loro dati personali.


Leggi

Cookie

I cookies sono porzioni di codice, installate nel browser, che hanno quale funzione principale l’agevolazione della navigazione da parte dell’utente. Secondo quanto previsto dalla European Cookie Law alcune finalità di utilizzo potrebbero necessitare di un consenso espresso da parte dell’Utente. 

Leggi